Itinerario 23. TRACCE ROMANE A CIVIDALE DEL FRIULI.

Partendo da piazza A. Picco si percorre via N. Canussio dove si trova palazzo Craigher-Canussio nel quale sono visibili resti delle mura romane (v. scheda).
Proseguendo, alla fine della via, ci si immette in via Carlo Alberto dove al n. 48, all’esterno del ristorante “Al Fortino”, sono murate, una sotto l’altra, due lastre funerarie con iscrizione (v. scheda).
Continuando verso il centro per la stessa strada, si arriva fino all’altezza di piazza Paolo Diacono e si gira a destra in via A. Ristori dove, al n. 7, nel muro del ristorante “al Monastero”, è posta di lato la porzione superiore destra di un blocco iscritto (v. scheda).
Più avanti, al n. 18, in una nicchia quadrangolare ricavata in un muro sopra l’entrata di un negozio, è visibile una testa femminile (v. scheda).
Proseguendo per stretta Tomadini, si giunge in piazzetta Terme Romane dove si scorgono solo alcune porzioni di ambienti termali del II sec. d.C. (v. scheda).
Raggiungendo Foro Giulio Cesare ed immettendosi a sinistra in Largo Boiani, alla fine della strada, all’angolo con Corso Paolino d’Aquileia si trova il palazzo municipale nel cui giardino interno sono visibili i resti di una domus del I-II sec. d.C. (v. scheda).