Struttura abitativa del periodo tardorepubblicano-età tardoantica.
Su terreno arativo e prato stabile sono visibili frammenti fittili: coppi, embrici, mattoni e ciottoli affioranti in grande abbondanza.
Le campagne di scavo condotte nel 1999, 2001 e 2002 hanno riportato alla luce resti di strutture (conservate solo a livello fondazionale, con muri in ciottoli ed eventuale piano di calpestio) riferibili a fasi successive di occupazione dell’area.
Allo stato attuale delle conoscenze l’impianto sembra databile agli ultimi decenni del II a.C., perdurando sino al periodo tardo antico.
Il sito riveste una notevole importanza, trovandosi a poca distanza dalla via per compendium Concordia – Norico e del decumano meglio conservato della pianura friulana, corrispondente alla strada provinciale Sedegliano – Udine.
Ritrovamenti: laterizi bollati T.NVCVLA , [–]PETR[–], SEMPRONI, M.SICVL.MAR: ceramica comune grezza e depurata; anfore tipo Lamb.2, Dr. 6B (un esemplare reca sull’orlo il bollo L.TRE.OPTATI) e di produzione africana. Monete; braccio di statuetta in bronzo; fibule tipo Kraftig profilierte e “a ginocchio” Jobst 13B; vetri da finestra e coppette baccellate.
Le fibule tipo Kraftig profilierte si inquadrano tra la fine del I ed II d.C., l’esemplare “a ginocchio” è databile tra la fine del II e il III d.C.
Il bollo L.TRE.OPTATI si colloca in età tiberiano-claudia, mentre i marchi su tegola rimandano alla fine del I a.C. e alla metà del I d.C.
Luogo di conservazione: Museo Civico di Udine; collezione privata; deposito temporaneo presso il Municipio di Basiliano
Dimensioni dell’area: 10.000 mq circa.

Bibliografia:
CIVIDINI-MAGGI 1999, pp. 104-114; CIVIDINI-MAGGI 2002, cc. 708-715; CIVIDINI-MAGRINI 2003, cc. 752-762.

Fonte:
DVD – Terra di Castellieri – Archeologia e Territorio del Medio Friuli – Sezione C – L’età romana – SIAE cre@ttiva 2004.

Periodo Storico: Età Romana
Localizzazione Geografica