L’Ipogeo Celtico desta ancora oggi grande interesse fra gli studiosi che ne danno interpretazioni e collocazioni storiografiche assai diverse. Si tratta di un ambiente sotterraneo del quale è tuttora ignota l’originaria funzione.
La cavità è scavata con una tecnica primordiale, a colpi d’ascia nella roccia che fa da margine al fiume Natisone. L’Ipogeo è composto da una serie di cunicoli che si sviluppano su diversi livelli: una ripida scaletta immette nella camera centrale dalla quale si aprono tre cunicoli i quali a loro volta immettono in minuti ambienti.
Sulle pareti, a varie altezze, si riconoscono delle piccole nicchie, anch’esse ricavate a colpi d’ascia, che dovevano, presumibilmente, a detta di alcuni studiosi, contenere degli ossuari.
Più tardi risultano essere scavati quelli che sembrano loculi per inumazione.
Suscitano una certa curiosità le decorazioni costituite da tre strani mascheroni e tre pilastrini, anch’essi ottenuti con tecniche arcaiche.

Info:
Cividale del Friuli – via Monastero Maggiore 33043
tel: (0039) 0432 710460 – (0039) 0432 710423
e-mail: turismo@cividale.net
http://www.cividale.net
apertura su richiesta, ingresso gratuito.

Periodo Storico: Protostoria
Localizzazione Geografica