All’interno dell’edificio eretto negli anni Ottanta che ospita la biblioteca abbaziale, trova sede il recente Antiquarium che raccoglie i numerosi reperti rinvenuti negli ultimi decenni nei dintorni dell’abbazia e sul colle di Santo Spirito.
Si tratta di testimonianze di epoca romana tardo-repubblicana e di epoca tardo medievale, queste ultime legate alla vita del monastero benedettino.
L’istituzione dell’Antiquarium moggese arriva alla fine di un cinquantennio di scoperte archeologiche, accompagnate da studi sul materiale e sulla realtà insediativa di epoca romana e abbaziale.
La località di Moggio Udinese fu frequentata dalla fine del II secolo a.C., inizialmente da mercanti romani che cercavano di stabilire contatti economici con le popolazioni locali, i Celti Carni probabilmente, dei quali si hanno testimonianze soprattutto di monete, rinvenute nei secoli scorsi sul Colle di Santo Spirito.
A partire dall’età cesariana il sito divenne sede logistica dell’amministrazione romana per la costruzione della sottostante strada che portava al Norico e al Limes danubiano. Il sito venne ad esaurirsi verso la metà del I secolo d.C., rimpiazzato dalla dogana istituita presso l’abitato di Resiutta, alcuni chilometri più a monte.
Tra i pezzi archeologici più significativi qui rinvenuti ed esposti presso l’Antiquarium, si trovano alcuni frammenti di anfore per il trasporto del vino e dell’olio; ceramica a vernice nera con impronte di sigilli, pochi frammenti di ceramica sigillata aretina e orientale. Molto presenti sono i frammenti di contenitori grezzi utilizzati per il commercio di prodotti alimentari (carne, sego, miele) e per la cottura dei cibi.
L’epoca abbaziale ha fornito pregevoli pezzi di ceramica invetriata, graffita e dipinta (ciotole, coppe e boccali) e frammenti vitrei di bottiglie e bicchieri.

Info:
Moggio Udinese  – Via Riu – 33015
telefono: (0039) 0433 51177 – (0039) 0433 51514 – fax (0039) 0433 51371
Apertura su richiesta – Ingresso gratuito – tempo medio di visita: 30 minuti
Accesso garantito ai diversamente abili
Nel 2017, da luglio e per tutto agosto, il piccolo Antiquarium resterà aperto il sabato e la domenica con orario: 15.00-1800.

Bibliografia:
– Faleschini M., Moggio Udinese, Rinvenimenti 1996, “Aquileia Nostra”, 68 (1997), c.420;
– Faleschini M., L’epoca romana, in Faleschini M. (a cura di) Archeologia a Moggio Udinese, Catalogo della Mostra, Udine 1999, p. 17-39;
– Lucci B./Faleschini M., La “Strade dai fraris”: ipotesi di una antica strada, in Le origini dell’Abbazia di Moggio e i suoi rapporti con l’Abbazia svizzera di San Gallo, Udine 1994, pp. 197-204.

Periodo Storico: Età Romana
Localizzazione Geografica