“Palma” fu edificata nel 1593 dalla Repubblica di Venezia al centro della pianura friulana, ma a ridosso dei territori asburgici, come baluardo contro eventuali invasori austriaci e turchi.
La fortezza stellata, mirabile esmpio di architettura militare rinascimentale, difesa da nove imponent bastioni e circondata da un fossato d’acqua, è accessibile da tre porte monumentali, Aquileia, Udine, Cividale.
Il nucleo centrale urbano è protett da tre possenti linee difensive, l’ultima delle quali, realizzata da Napoleone, che ribattezzò la fortezza “Palma la Nuova”, è raggiungibile anche attraverso un percorso sotterraneo che si snoda lungo i terrapieni.
Cessato il potere della Serenissima, nel 1797, il possesso fu conteso da Austriaci e Francesi sino al 1866, anno in cui fu annessa al Regno d’Italia. Nuovamente coinvolta, nei conflitti della I e della II Guerra Mondiale, ne uscì quasi indenne.
Nelle immediate vicinanze della fortezza, in località Jalmicco, sono stati rinvenuti resti, oggi non visibili, di un insediamento d’epoca romana di notevoli dimensioni.

Periodo Storico: Basso Medioevo
Localizzazione Geografica