Il Museo Civico nasce su iniziativa di Antonio Cerutti e del  Gruppo Archeonaturalistico Reunia che portò al rinvenimento di una serie di reperti archeologici, divenuti il primo nucleo della raccolta del museo.
Il rinnovato allestimento ha sede al piano terra del Centro Culturale del Comune di Ragogna.
La sezione naturalistica si occupa dell’analisi geomorfologica relativa all’anfiteatro morenico del Tagliamento di cui sono presi in considerazione vari aspetti.
Vi è poi una descrizione dell’ecosistema del Tagliamento e del lago di Ragogna, illustrato attraverso pannelli didattici, ricostruzioni di habitat e diorami.
La sezione archeologica si apre con una ricostruzione storica illustrata da pannelli didattici, in cui è descritta l’evoluzione dell’uomo a partire dalla sua prima comparsa sulla terra. La collezione vera e propria, che copre un arco temporale che va dal Mesolitico recente al Neolitico antico, dal periodo romano fino a quello altomedievale, è particolarmente preziosa. Tra i pezzi più interessanti si possono trovare una serie di strumenti litici rinvenuti nella campagna circostante il lago di Ragogna, un’ascia levigata in pietra di serpentina, una fibula di epoca romana, alcuni bassorilievi longobardi, un’interessante collezione di monete che vanno dal periodo romano sino alla Repubblica di Venezia.

Info:
Ragogna, via Roma, 23 – 33030
tel. (0039)0432943434 – (0039)0432957255 – (0039)0432943105
e-mail: cultura@com-ragogna.regione.fvg.it – g.toniutti@comune.ragogna.it
sito internet http://www.comune.ragogna.ud.it
Apertura: martedì e giovedì 15.30-18; su richiesta in altri giorni e orari;
ingresso gratuito – servizi offerti: visita al Castello di Ragogna

Fonte: sito internet Provincia di Udine.

Periodo Storico: Protostoria
Localizzazione Geografica