Iniziato nel 1470 da Federico III, venne terminato solo nel 1630 con funzioni di difesa delle mura civiche, dopo la distruzione dei due precedenti castelli veneti. La parte più antica del castello corrisponde al settore in cui oggi è ospitato il Museo storico. Dopo la resa della città ai Veneziani, nei primi anni del 1500, il primitivo castello venne da questi rafforzato ed assunse l’odierna forma triangolare, con ai vertici tre bastioni rotondi.
Dal 1542 e per molti anni ci furono restauri e modifiche al castello, anche per la presenza del pericolo costituito dalle invasioni turche. Il castello, finalmente ultimato, non sostenne però mai battaglie o assalti.
All’interno del cinquecentesco Bastione Lalio del Castello si articola un percorso espositivo che illustra la Tergeste romana attraverso i monumenti provenienti dall’area capitolina (area di S. Giusto: Basilica civile, Foro e Propileo), dai luoghi di culto (con dediche a Giove, Cibele, Silvano, Bona Dea, Ercole e Minerva), dalle mura, dal Teatro (serie di statue dalla scena) e dalle necropoli: are, stele, cippi, urne e sarcofagi che ricordano i nomi degli antichi tergestini.
Una sala è dedicata ai mosaici provenienti dalla lussuosa villa marittima rinvenuta lungo la costa, presso Barcola (scavi non visibili). Databili tra la fine del I secolo a.C. e la metà del I secolo d.C., documentano il gusto raffinato dei ricchi proprietari che vollero imitare le ville di Augusto, Tiberio e Nerone .

Info:
Piazza della Cattedrale, 3 – Castello di San Giusto
orario: 9-13, lunedì chiuso; tel. 040 309666
http://www.museostoriaeartetrieste.it/lapidariotergestino

Periodo Storico: Basso Medioevo
Localizzazione Geografica