Museo ottocentesco che raccoglie le lapidi e i reperti della storia locale dalla preistoria all’epoca tardoantica, formatosi intorno al monumento di J.J. Winckelmann, ritenuto il padre dell’archeologia, morto assassinato a Trieste nel 1768. Il museo espone inoltre collezioni dall’Egitto, da Cipro, dalla Grecia e Magna Grecia, dall’Etruria e un piccolo nucleo di ceramiche maya da El Salvador.
L’esposizione, dedicata all’archeologia d’ambito locale, presenta reperti ordinati con criterio tematico-cronologico in tre sezioni: Museo, Orto Lapidario, Giardino del Capitano.
Il Museo raccoglie materiali archeologici della preistoria e protostoria locale, accanto alla collezione egizia e copta, ai vasi greci, alle sale dedicate alla civiltà romana e alla sala delle ceramiche maya.
L’annesso Orto Lapidario si articola su quattro livelli ed espone rilievi ed iscrizioni aquileiesi a carattere sacro, onorario e funerario, reperti istriani d’epoca romana, il tempietto in stile classico con il Cenotafio di Winckelmann e sculture greche e romane.
Il Giardino del Capitano conserva le torri e le mura quattro-cinquecentesche della città , il lapidario medioevale e moderno con iscrizioni, stemmi, sculture ed elementi architettonici salvati dalle demolizioni degli antichi edifici di Trieste.

Info:
Museo di Storia ed Arte – Orto Lapidario – Piazza della Cattedrale, 1 – Trieste
Autobus n. 24, da lunedì 10 aprile a domenica 8 ottobre 2017: da martedì a sabato 10-13 / 16-19, domenica 10-19, lunedì chiuso;
da lunedì 9 ottobre 2017 al 31 marzo 2018: da martedì a sabato 9-13, domenica 10-17, lunedì chiuso.
Giornate di chiusura: 1 gennaio, 25 dicembre
tel. 040 310500 / 040 308686 – fax 040 300687 – e-mail: cmsa@comune.trieste.it
Entrata libera – Visite guidate: rivolgersi al Servizio Didattico
Email: museostoriaarte@comune.trieste.it – Sito web: http://www.triestecultura.it  – http://www.museostoriaeartetrieste.it

DMF

Periodo Storico:
Localizzazione Geografica