ARTEGNA (Ud), Museo del castello.

 

Artegna, il Castello.

Il castello medievale di Artegna ospita al suo interno la mostra permanente Castrum Artenia nel ducato longobardo di Forum Iulii che raccoglie i reperti archeologici ritrovati nelle campagne archeologiche svolte negli ultimi anni sul colle di San Martino.
Tali scavi hanno consentito di portare alla luce non solo importanti vestigia, ma anche numerosi manufatti dell’antico insediamento tardoantico-altomedievale, e di confermare le ipotesi che il sito rappresentasse il nucleo dell’insediamento umano di Artegna.
L’esposizione, che accoglie anche reperti provenienti da altri siti, ha un taglio prevalentemente didattico: si parte dal territorio, con un plastico del colle di San Martino, e dalle presenze più antiche di epoca romana, per passare, poi, alla storia del castrum, alla sua nascita e alla vita quotidiana che si svolgeva al suo interno. Armi, attrezzi, manufatti diversi e resti zoologici la illustrano e la ricostruiscono.
In seguito si racconta della fase in cui il castrum lascia il posto al castello di età feudale, con testimonianze che suggeriscono una presenza con caratteristiche militari o signorili.
La mostra si conclude con le testimonianze dei principali siti fortificati tardoantichi e altomedievali della regione: Osoppo, Ragogna ed Invillino, con vari manufatti ad attestare l’importanza dei siti castrensi tra l’età gota e quella longobarda.

Il castello ospita anche mostre temporanee con opere di artisti locali e non solo.

Info: Il castello è visitabile tutto l’anno nelle seguenti giornate e orari: venerdì dalle 15.30 alle 19 e sabato, domenica e festivi: 10.00-12.30 e 14.30-18.00.
L’ingresso è con offerta libera. Per i gruppi il castello può essere aperto su appuntamento.
Contatti: 345.6454855; info@castellodiartegna.it

 

Bibliografia:
- www.castellodiartegna.it
- www.comune.artegna.ud.it
- www.provincia.udine.it/musei

[ STAMPA SCHEDA IN PDF ]
Periodo Storico: Longobardi
Localizzazione Geografica

© 2014 Archeocarta Friuli Venezia Giulia - Realizzato da Mediares S.c.