BAGNARIA ARSA (Ud). Fraz. Sevegliano.

La frazione di Sevegliano è stato un importante insediamento romano, presso l’incrocio della Via Postumia con il cardine massimo della centuriazione aquileiese, ove esisteva un tempio della II metà del II sec. a.C. Moltissimi manufatti fittili, tra cui numerose anfore, sono stati riportati alla luce dalla Siprintendenza Archeologica del Friuli Venezia Giulia, dai Civici Musei di Udine e dalla Società Friulana di Archeologia.
Il sito trovasi al decimo miglio (km. 14,5) da Aquileia, sullo snodo viario in cui la Via Postumia, proveniente da Codroipo, ripiegava verso Aquileia, asse stradale di importanti scambi commerciali in ogni epoca.  Tra i reperti rinvenuti vi sono consistenti quantità di frammenti fittili colorati appartenuti alle decorazioni di un tempio di età repubblicana, nonchè centinaia di anfore utilizzate, alla fine della loro funzione di contenitori per il vino, per bonificare ed isolare le strutture di superficie dal sottosuolo. La località è importante anche per il considerevole ritrovamento di frammenti di ceramica a vernice nera e di lucerne; in minore quantità, vasellame ceramico comune, come bicchieri, brocche, coppe, ciotole, olle, tegami e mortai.
In diversi contesti furono rinvenute oltre 400 monete tra cui vittoriali, assi in bronzo, denari argentei ed una decina di rare monete celtiche. Un antico pozzo ha fornito svariati manufatti metallici tra cui un pugnale, una bottiglia ed una preziosa lucerna in bronzo.
A completamento delle testimonianze romane in loco si sono rinvenute tracce di una bottega per la produzione del vetro.
I reperti si trovano presso i Civici Musei di Udine, ove una parte è esposta.

[ STAMPA SCHEDA IN PDF ]
Periodo Storico:
Localizzazione Geografica

© 2014 Archeocarta Friuli Venezia Giulia - Realizzato da Mediares S.c.