CIVIDALE DEL FRIULI (Ud). La gastaldaga longobarda.

CIVIDALE DEL FRIULI (Ud). La gastaldaga longobarda.

 

Pianta dell’area della Gastaldaga, poi occupata dal Monastero di santa Maria in Valle; i limiti evidenziati indicano il sito tutelato dall’UNESCO.

L’area di Monastero di Santa Maria in Valle è posta a ridosso delle antiche mura urbane, che qui scendevano fino al fiume, ed in prossimità di un’antica porta, Porta Brossana, che permetteva l’uscita dalla città verso est.
La zona in cui si sviluppò la gastaldaga ed il Monastero doveva quindi essere compresa fin dall’origine nell’ambito della città romana, ma poco si conosce in merito alle più antiche presenze.
Nonostante in passato si fosse pensato di attribuire alcuni ritrovamenti e strutture proprio all’epoca romana, non vi sono certezze in grado di confermare quale fosse la destinazione di questo spazio in quel periodo. I dati portati alla luce dagli scavi moderni in più parti del Monastero, non consentono di confermare una chiara presenza di epoca romana mentre testimoniano una rilevante fase di frequentazione che si sviluppa non prima dell’epoca tardoromana-altomedievale, circa a partire dal VI secolo d.C.

Disco in oro con raffigurazione di cervo rinvenuto nelle tombe longobarde scoperte nel XVIII secolo nella chiesa di San Giovanni.

La zona del Monastero di Santa Maria in Valle pare aver avuto una funzione centrale nell’ambito dell’organizzazione urbana cividalese proprio a partire dall’età altomedievale, forse già in epoca gota (inizi del VI secolo), sicuramente durante la dominazione longobarda (fine VI-VIII secolo). La vicinanza ad una via di uscita dalla città, contribuiva ad aumentare la rilevanza del sito, rendendolo adatto per il collocamento di una delle sedi di potere della cittadina, secondo un uso attestato altrove nell’Italia gota e longobarda.
Un diploma di Berengario I, re d’Italia e poi imperatore tra la fine del IX o gli inizi del X secolo, conosciuto grazie ad una trascrizione più tarda, ricorda infatti come nel luogo che si denominava Valle vi fosse la sede della Gastaldaga regia.

Info:
Monastero di Santa Maria in Valle e Tempietto Longobardo
Via Monastero Maggiore, n. 34 – 33043 Cividale del Friuli (UD)
Biglietteria: +39 0432 700867 – Prenotazioni:  +39 0432 710460
ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO
dal 1° aprile: da Lunedì a Venerdì   10.00 – 13.00 e 15.00 – 18.00; Sabato, Domenica e festivi 10.00 – 18.00
dal 1° ottobre: da Lunedì a Venerdì 10.00 – 13.00 e 14.00 – 17.00; Sabato, Domenica e festivi  10.00 – 17.00

Fonte: www.monasterodisantamariainvalle.it

[ STAMPA SCHEDA IN PDF ]
Periodo Storico: Longobardi
Localizzazione Geografica

© 2014 Archeocarta Friuli Venezia Giulia - Realizzato da Mediares S.c.