CIVIDALE DEL FRIULI (Ud). Testa femminile in via A. Ristori.

Una testa femminile in calcare è visibile in via Adelaide Ristori in una nicchia quadrangolare ricavata in un muro sopra l’entrata di un negozio.
Molti dettagli sono poco ravvisabili a causa dello stato di conservazione (sbrecciature al mento, al naso, sulla fronte e sulla capigliatura). Il volto si imposta su un corto e robusto collo, gli zigomi sono alti e sporgenti e la bocca mostra le labbra serrate; le arcate sopracciliari incorniciano occhi allungati a mandorla, con palpebre cordonate e del naso, purtroppo mancante, rimane solo una traccia a larga base triangolare. La fronte è bassa, contornata in alto dalla capigliatura che, al centro, si divide in due bande che, scendendo lateralmente, coprono le orecchie di cui si vedono solo gli ornamenti a goccia che pendono dai lobi. Sul capo è visibile una corona che, secondo alcuni, sarebbe un corimbo perché composto da un serto di foglie d’edera e di infiorescenze a rosetta, con cinque petali e sarebbe inoltre l’unico indizio per identificare la testa come quella di una menade.
Alcuni intravedono anche un busto grazie alla presenza di due pieghe laterali, poco visibili, di un probabile mantello a velo, che scendono dall’altezza delle orecchie.
In base ai confronti, si può collocare nella prima metà del I sec. d.C.
Già nel 1536 la sua presenza fu notata da Francesco Miuttini al di sopra del portone di casa de Brandis, situata in via Ristori e poi Gaetano Sturolo, nel Settecento, confermò la stessa collocazione e fornì uno schizzo della testina.
Per quanto riguarda la sua utilizzazione, non si possono formulare ipotesi, ma c’è chi vede la scultura come un recupero antiquario nella zona di Aquileia da parte della famiglia de Brandis, proprietaria della casa sopra il cui portone si trovava la testa, e c’è, invece, chi pensa che non sia ipotizzabile una provenienza aquileiese visto che la stessa Cividale del Friuli può vantare un passato romano di tutto rispetto.

Bibliografia:
- R. ROSINA – G. ROSADA, Una testina di Menade di bottega aquileiese a Cividale del Friuli, in AquilNost 55, 1984, coll. 109-120.
- M. BUORA, Arte romana a Cividale, in Cividât, Atti del 76° convegno della società Filologica Friulana (Cividale del Friuli 26 settembre 1999), a cura di E. Costantini, C. Mattaloni e M. Pascolini, Udine 1999, pp. 163-164.

[ STAMPA SCHEDA IN PDF ]
Periodo Storico:
Localizzazione Geografica

© 2014 Archeocarta Friuli Venezia Giulia - Realizzato da Mediares S.c.