DUINO-AURISINA (Ts). Il Castello di Duino.

Il castello di Duino si trova nel comune di Duino-Aurisina, in provincia di Trieste.
Di proprietà da oltre 420 anni della famiglia Della Torre, ramo Della Torre di Valsassina (von Thurn-Hofer und Valsassina) prima e dei principi della Torre e Tasso poi.
Dal maniero si gode un panorama sulle ripide pareti rocciose a strapiombo sul mare. Nel parco si trova un bunker utilizzato durante la seconda guerra mondiale.
La storia del casato Thurn und Taxis è legata alla gestione dei servizi postali, in quanto esercitò questa attività in diversi stati europei, tra cui Italia, Austria, Germania, Ungheria e Paesi Bassi dal 1400 in poi, per più di 350 anni.
Il castello è stato costruito sulle rovine di un avamposto romano e ingloba una torre del XVI secolo.
La sua edificazione fu voluta nel 1389 da Ugone di Duino, capitano di Trieste, in sostituzione del Castelvecchio risalente al X secolo, di cui sono ancora visibili le rovine su uno sperone roccioso a picco sul mare.
Alla morte di Ugone, il castello andò in eredità a Ramberto di Walsee, fratello della prima moglie, che ne curò l’ultimazione nei primi decenni del Quattrocento. Passò poi agli Asburgo che lo diedero a varie famiglie nobili tedesche e italiane e per ultima alla famiglia Hofer von Hoenfels il cui ultimo discendente, Matthaeus, morì nel 1587 lasciandolo a sua volta in eredità alle uniche due figlie femmine, Ludovika e Maria Clara Orsa.
Entrambe furono spose, una dopo la morte dell’altra, del conte Raimondo della Torre di Valsassina che assunse anche il cognome Hofer, adattato poi in lingua tedesca a von Thurn-Hofer und Valsassina. Il castello resta così ininterrottamente ai von Thurn-Hofer und Valsassina per oltre 250 anni.
Nel 1849 la contessa Theresa von Thurn-Hofer und Valsassina, ultima discendente diretta dei Della Torre di Valsassina ed erede del castello duinese, sposò il principe Egon zu Hohenlohe-Waldenburg-Schilligsfürst dal quale ebbe sei figli.
La quarta figlia, Maria, andò sposa a sua volta nel 1875 a Venezia del principe Alexander von Thurn und Taxis, a sua volta lontano discendente dei Della Torre e figlio di Hugo Maximilian del ramo boemo, portando in dote il castello.
Da loro nacque nel 1881 Alessandro che ereditò a sua volta il maniero; creato primo duca di Castel Duino dal re d’Italia Vittorio Emanuele III di Savoia, si naturalizzò italiano nel 1923 assumendo per sé e per i suoi discendenti il cognome di Della Torre e Tasso duchi di Castel Duino, dove tutt’oggi la famiglia abita.
All’interno del castello è stata costituita una raccolta di materiale archeologico proveniente da raccolte private: cappia di schinieri in bronzo (Grecia V sec. a.C.); reperti ceramici del IV sec. a.C. proveniente dalla Magna Grecia; materiale di epoca romana, ecc.

Bibliografia:
- G. Schiberna, Guida al castello di Duino, Fenice 2005.

Info:
Castello di Duino – via Castello di Duino, 32 – 34011 Duino-Aurisina (TS)
Tel.: +39 040 208120 – Fax: +39 040 208022
info@castellodiduino.it; visite@castellodiduino.itwww.castellodiduino.it
Orario biglietteria: Aperto il sabato e la domenica dalle 9.30 alle 16. Dal 19 marzo aperto dalle 9.30 alle 16, chiuso di martedì. Dal 1° di aprile a settembre aperto dalle 9.30 alle 17.30, chiuso di martedì. Ingresso intero: 8,00 €, Riduzioni per gruppi e altre categorie.

[ STAMPA SCHEDA IN PDF ]
Periodo Storico: Basso Medioevo
Localizzazione Geografica

© 2014 Archeocarta Friuli Venezia Giulia - Realizzato da Mediares S.c.