GEMONA DEL FRIULI (Ud), Ex ospedale di San Michele.

All’inizio di via Bini, a sinistra, si nota la facciata dell’ex Ospedale Civile di S. Michele in funzione fino alla sera del 6 maggio 1976. Esso risaliva all’antico Ospitale di S. Michele fondato nel 1259, per disposizione testamentaria, da un certo Rodolone.
Nella facciata si notano: uno stemma, forse appartenuto al cameraro di S. Michele, Antonio Mutissini (1449), ed il portale rinascimentale cinquecentesco sul cui architrave è scolpita la seguente scritta: IOANNES MENESINUS SLESIANAE PESTIS / RELIQUIAS INSTAURAVIT M-D-LXXVI, a ricordo della terribile peste slesiana del 1575-’76.
Sulla stessa facciata, fino ai terremoti del 1976, si ammirava un lacerto di affresco raffigurante Cristo flagellato ed incoronato di spine con ai lati la Madonna e S. Giovanni (pittore friulano – inizio XV sec.).
La parte più antica dell’edificio si è salvata ed è stata in seguito ristrutturata ad uso residenziale.


Bibliografia:

- G. Clonfero, Gemona del Friuli- Guida storico artistica, Arti Grafiche friulane, Udine 1994, pp. 55 – 56.

[ STAMPA SCHEDA IN PDF ]
Periodo Storico: Basso Medioevo
Localizzazione Geografica

© 2014 Archeocarta Friuli Venezia Giulia - Realizzato da Mediares S.c.