MERETO DI TOMBA (Ud). Area di dispersione di selce lavorata.

Nel 1981 venne pubblicata la notizia dell’identificazione, a Est dell’abitato, di un’area molto vasta di dispersione di frammenti di selce lavorati attribuibili al Neolitico. Tra i manufatti figuravano alcune lamelle frammentate, alcune schegge, uno scarto di lavorazione, un grattatoio ed una cuspide di freccia.
A questo primo sopralluogo non sono seguite ulteriori indagini e, allo stato attuale, non è stato possibile identificare di nuovo questa area.

Bibliografia: Candussio 1981, p. 75

Fonte: DVD – Terra di Castellieri – Archeologia e Territorio nel Medio Friuli – Sezione B – L’età protostorica, SIAE – cre@ttiva 2004

[ STAMPA SCHEDA IN PDF ]
Periodo Storico: Preistoria
Localizzazione Geografica

© 2014 Archeocarta Friuli Venezia Giulia - Realizzato da Mediares S.c.