RAGOGNA (Ud). Antiche strutture della chiesa di San Pietro in Castello.

chiesa di san pietro a ragogna

La chiesa di San Pietro di Ragogna, costruita sul colle del castello sovrastante l’alveo del fiume Tagliamento, è ricordata nelle fonti scritte a partire dall’VIII sec. e come pieve, chiesa battesimale a capo di un territorio, in un documento del 1247. Le sue origini forse sono legate all’edificazione del castello ricordato come importante castrum longobardo, che era posto a controllo della strada tardoantica altomedioevale che, oltrepassato il Tagliamento, giungeva nei pressi di San Giorgio della Richinvelda e proseguiva verso Sacile e Vittorio Veneto (antica Ceneda).
Gli scavi archeologici condotti negli anni ‘80 all’interno della chiesa hanno evidenziato i resti dell’edificio romanico ad aula rettangolare (m. 8×11) dotata di un presbiterio quadrangolare (m. 3×3) e di un ambiente adiacente dove forse vi era il battistero. Inoltre sono state individuate opere edilizie più antiche e sepolture probabilmente anteriori e coeve ai frammenti di sculture alto-medievali recuperati nello scavo e dopo il terremoto del 1976 che aveva danneggiato gravemente la chiesa basso-medioevale.
I rilievi scultorei appartengono all’arredo liturgico generalmente costituito da transenne, da ambone (destinato alla lettura dei testi sacri), da ciborio (sorta di baldacchino sopra l’altare) e dall’altare. Il moti­vo decorativo del tralcio presente sui frammenti è riferibile alla seconda metà dell’VIII sec. e prima metà del IX.

Info:
in fase di ristrutturazione e restauro.

[ STAMPA SCHEDA IN PDF ]
Periodo Storico: Basso Medioevo
Localizzazione Geografica

© 2014 Archeocarta Friuli Venezia Giulia - Realizzato da Mediares S.c.