SEDEGLIANO (Ud). Loc. Rivis dal Duro, Tomba a tumulo.

Il tumulo, che sorgeva in località “Rivis dal Duro”, allo stato attuale risulta del tutto spianato, in seguito ad opere di sbancamento condotte nel 1944 per reperire materiale per il campo di aviazione di Villaorba allora in costruzione.
Il Quarina che lo vide ancora intatto, lo riporta tra le tombe mammellonari violate e registra una base di m 26×28 e un alzato di m 3,5 rispetto al piano di campagna (QUARINA 1943, p. 85).
Al momento della demolizione, al suo interno si rinvenne una fornace per calce, verosimilmente di epoca romana, conservante ancora il forno di cottura, sassi calcificati, materiale combusto. Non vi era traccia della sepoltura protostorica. Il Someda de Marco suggerisce però che questa calcara fosse stata realizzata a spese del nucleo centrale del tumulo (SOMEDA DE MARCO 1948, p. 8 con schizzo), con la conseguente distruzione di un’eventuale sepoltura più antica.
Il reimpiego di tumuli funebri protostorici in epoca romana o tardo antica per l’impianti di calcare nell’alta pianura friulana è attestato dai recenti scavi condotti presso il tumulo di S. Osvaldo a Basaldella di Udine (Il tumulo di S.Osvaldo 2003).

Bibliografia:
Cividini 1997, p. 9; Quarina 1943, p. 85; Sbaiz 1924, pp. 7-8; Someda de Marco, p. 8; Tagliaferri 1986, p. 170.

Fonte:
DVD – Terra di Castellieri – Archeologia e Territorio nel Medio Friuli - Sezione B – L’età protostorica, SIAE – cre@ttiva 2004

[ STAMPA SCHEDA IN PDF ]
Periodo Storico: Protostoria
Localizzazione Geografica

© 2014 Archeocarta Friuli Venezia Giulia - Realizzato da Mediares S.c.