TOLMEZZO (Ud), fraz. Illegio. Il castello altomedievale del Broili.

Risultati di grande interesse sono emersi dagli scavi effettuati nella località detta Broili, posta ai margini occidentali del pianoro di Illegio, in corrispondenza dell’unico sentiero di accesso dalla sottostante Valle del But.
Tra il 2004 e il 2005 si sono individuati i resti di murature che, in seguito allo scavo archeologico, sono risultate essere quelle di un torrione (di 11 x 7 m), con uno spazio interno utile di circa 45 metri quadrati. Le strutture dissotterrate si conservano per oltre tre metri di altezza.
Sigillato sotto le macerie si trovava un deposito archeologico assai ricco. Un carbone sottoposto all’analisi del C14 ha fornito una cronologia compresa fra 1022-1156 d.C. che corrisponde all’ultima frequentazione della torre. La cronologia delle fasi di costruzione e uso, è stata precisata, con altre radio datazioni, alla seconda metà del X secolo. Si è messo in luce anche un fornetto in pietra, con accanto una concentrazione di argilla molto scottata dal fuoco.
Queste evidenze indicano una frequentazione della torre a scopi abitativi, di immagazzinamento di derrate, ma anche per funzioni produttive. Il fornetto potrebbe essere stato usato per produzioni metallurgiche, come suggeriscono i resti di scorie di ferro.
Nei pressi del grande torrione, su un rilievo posto alla quota di m 560 circa, si è posta in luce una seconda struttura, di dimensioni minori (2,98-2,92 x 7 m), anch’essa edificata nella seconda metà del X secolo.
La costruzione delle torri è stata preceduta dalla presenza di un villaggio di capanne, come hanno dimostrato i risultati dello scavo eseguito fra i due edifici in muratura e il ritrovamento di buche di palo.

Autori: Aurora Cagnana, Massimo Ghidotti.

Fonte: AA.VV. Il Cammino delle Pievi in Carnia, Airc. Spirito Santo “Pieres Vives”, San Pietro in Carnia, 2012.

[ STAMPA SCHEDA IN PDF ]
Periodo Storico: Alto Medioevo
Localizzazione Geografica

© 2014 Archeocarta Friuli Venezia Giulia - Realizzato da Mediares S.c.