MALBORGHETTO (UD). Palazzo Veneziano (Museo Etnografico).

Il Museo Etnografico di Malborghetto è ubicato in un antico edificio che si trova nel centro del paese, di fronte all’antica chiesa gotica. Conosciuto come Palazzo Veneziano, esso rappresenta un esempio di casa borgese costruita nel 1569 da una delle famiglie più importanti del borgo: la famiglia Pauli, originaria di Gemona del Friuli. Più che palazzo veneziano a questo edificio ci si riferiva con il termine“ HAUS’ (dal nome in uso in passato Schwagerollisch Haus – Herrenhaus), ovvero casa, nell’antica parlata locale. Lo stile italiano con cui venne costruito a differenza delle altre strutture residenziali del paese gli fece attribuire il nome di ‘Palazzo Veneziano’.
Malborghetto, grazie ai suoi magli e fucine, non solo godeva di una certa notorietà, ma attirò presto anche gli influssi e gli interessi economici di commercianti provenienti dal Friuli e dalla confinante Repubblica di Venezia. I successivi proprietari dell’edificio, la Famiglia Cannal o Kanal, guarda caso, veniva identificata come la famiglia dei “Veneziani”, avvalorando la tesi che le case denominate in paese anticamente erano quelle delle famiglie altolocate provenienti da quella suddetta zona dopo l’antico confine localizzato a Pontebba.
Nel 1881 il palazzo venne riadattato ad albergo ed in seguito fino al 1982 ebbe funzione di colonia estiva. Ora l’edificio è in possesso della Comunità Montana del Gemonese, Canal del Ferro e Val Canale.
Al suo interno ha sede il museo etnografico con sale dedicate alla vita quotidiana nella Val Canale, alla storia del palazzo stesso, alle attività estrattive, alla paleontologia, alla geologia e alla Foresta di Tarvisio.

Una stanza al piano terra è dedicata alla preistoria e alla storia antica della vallata. La sala è allestita con una serie di modellini e spiegazioni didattiche attraverso i quali il visitatore è accompagnato in un percorso che gli permette di riscoprire l’archeologia di queste vallate dal Paleolitico fino alla storia romana. Una parentesi viene fatta anche sulle tecniche di ricerca archeologiche usate nel territorio.
Il museo è una struttura accessibile anche ad un pubblico straniero dato che ci sono spiegazioni in lingua tedesca, slovena e inglese.
L’edificio è caratterizzato da un portone in pietra sormontato da un’elegante trifora e decorato internamente a fresco con scene di caccia e vita di corte.
Il retro è caratterizzato da un bel loggiato e da un tiglio quattrocentesco.

Info:
tel. 0428 64970; orario: tutti i giorni, escluso il lunedì, 10,30-12,30 e 15-18.

Bibliografia:
R. Domenig, Museo etnografico, Palazzo Veneziano Malborghetto Comunità Montana del Gemonese Canal del Ferro- Val Canale, Graphic Linea Feletto Umberto – Ud 2006.

Autore: Anita Pinagli

[ STAMPA SCHEDA IN PDF ]
Periodo Storico: Basso Medioevo
Localizzazione Geografica

© 2014 Archeocarta Friuli Venezia Giulia - Realizzato da Mediares S.c.