La piccola chiesa, esterna al villaggio e posta in un ambito ancor oggi di grande asprezza, è documentata già nella metà del ’200, sorgeva alla quota 1085, ed aveva il compito di proteggere tutto il territorio vallivo e la sua esistenza materiale e biologica.
Non si spiegherebbe in altro modo la costruzione di un piccolo oratorio, mantenuto dall’ente che esercitava il potere giurisdizionale, in un luogo tanto impervio, distante dal villaggio e privo dei caratteri di un santuario.
Di questa non rimangono che tracce indistinte ed una targa del 1971 che, poco sotto la cima, ricorda l’antica costruzione.

Vedi allegato: Elio Dusso, San Daniele del Monte

Periodo Storico: Basso Medioevo
Localizzazione Geografica
Visualizzazione delle schede relative a contesti archeologici visibili nell'arco di 5 km dalla località di partenza