Tra il 1995 e il 1996, durante i lavori di edificazione di una casa privata lungo l’attuale via Brozzette, la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Friuli Venenzia Giulia ha condotto uno scavo archeologico col principale obbiettivo di valutare lo stato di conservazione del deposito archeologico. Già precedentemente, infatti, l’area era stata indicata come molto importante, grazie al ritrovamento di materiali archeologici ascrivibili all’epoca romana portati in superficie a seguito delle azioni dovute alle pratiche agricole.

Leggi tutto, vai a >>>>>>>

 

Periodo Storico: Età Romana
Localizzazione Geografica