Un team di archeologi, accompagnato da agenti forestali, ha scoperto reperti di significativo interesse presso il Cason di Val dell’Inferno a Forni di Sopra, durante un’escursione in alta Val Cimoliana.
Il sito, situato sul versante occidentale del gruppo del Pramaggiore, ha rivelato reperti ceramici e di selce scheggiata, segnali di insediamenti passati.
Il masso erratico, naturale riparo sotto roccia, ha reso il luogo favorevole all’insediamento umano, utilizzato anche come pascolo stagionale e bivacco. A testimoniarlo, la presenza di reperti ceramici dell’epoca altomedievale/pieno-medievale e manufatti in selce che attestano una presenza preistorica.
Nonostante la continua frequentazione umana e animale, che ha alterato il sito, i ritrovamenti rappresentano una significativa conferma della presenza umana nell’area nel corso dei millenni.
Questo sito si conferma come il primo attestato archeologico entro i confini del Parco Naturale Dolomiti Friulane.

Fonte: Parco Naturale Dolomiti Friulane, 5 set 2023

Periodo Storico: Preistoria
Localizzazione Geografica
Visualizzazione delle schede relative a contesti archeologici visibili nell'arco di 5 km dalla località di partenza