La chiesa di San Lorenzo martire a Rorai Grande doveva essere circondata da una centa ovoidale, come si evince dal catasto napoleonico, prima di essere ampiamente modificata all’inizio del XX secolo.
L’ampliamento della chiesa ne ha comportato anche una modifica dell’asse, ruotato di 90° in senso antiorario.
Della struttura originaria si conserva la cappella di San Lorenzo, affrescata dal pittore Antonio de’ Sacchis (detto il Pordenone) a partire dal 1521.
La chiesetta ancora visibile in una foto del 1967 aveva un orientamento est-ovest e si trovava in cima ad un terrapieno, alto circa 2,5 m rispetto al piano di campagna, racchiuso dalla centa. Il muro era circondato da un fosso, oggi occupato dalla strada. Il campanile, più volte rimaneggiato, di forma quadrata con lati di 3,7 m, era la torre di avvistamento della centa.
La centa di Rorai ha subito estesi rimaneggiamenti. Ad oggi ciò che resta della struttura difensiva è il campanile, che aveva funzioni di torre di difesa.

Info: Piazzale San Lorenzo, 2 – 33170 Podenone

Fonte: www.ipac.regione.fvg.it

Periodo Storico: Basso Medioevo
Localizzazione Geografica