reana

La chiesa venne fondata nel 1460 e fu decorata da vari pittori, tra i quali Gian Paolo Thanner nel 1519.
L’edificio nei secoli subì continui interventi di manutenzione che rispettarono l’impianto architettonico lasciandolo inalterato. L’anno successivo al terremoto del 1976 che colpì il Friuli Venezia Giulia l’edificio fu restaurato e messo in sicurezza antisismica.
Edifico ad aula rettangolare, orientato, su sedime al livello stradale; abside rettangolare di volume minore. Prospetto preceduto da loggiato con copertura lignea a cinque spioventi, sorretti da quattro pilastri in pietra su alto muro perimetrale intonacato. Facciata a capanna con rosone, portale litico modanato tra due finestre rettangolari a cornici litiche. Sull’apice smussata la bifora campanaria.
Sacrestia tangente al lato sinistri del presbiterio con unica falda.
I restauri hanno completamente privato l’edificio dell’intonaco, lasciando le murature a vista. Gli angoli sono rinforzati da conci di pietre squadrate.
reanaL’interno con unica monofora ogivale a meridione, ingresso secondario a settentrione; lacerti di affreschi in prossimità del presbiterio. Il soffitto è a vista con struttura lignea e tavelle in laterizio.
Al presbiterio, sopraelevato di un gradino prospetta con arcata a tutto sesto. Abside con soffitto a vela e costolonature, con finestra rettangolare a meridione. La pavimentazione è in mattonelle di cotto disposte ortogonalmente al prospetto principale.

Fonte: chieseitaliane.chiesacattolica.it

Info: Via della Chiesa, 10, 33010 Reana del Rojale UD

Autore: Valentina Flapp

 

Periodo Storico: Basso Medioevo
Localizzazione Geografica