Un frammento di cippo funerario, databile tra il I e il II secolo d.C., è visibile in via Romana 46 a San Canzian d’Isonzo, all’interno dell’Osteria “Da Bepi Meo”.
Le circostanze del ritrovamento e del riutilizzo non sono note.

Il testo è il seguente:
L(ocus) m(onumenti)
Sex(ti) Cae=
ṣerni
[..]cun̂d(i),
[i(n)] f(ronte) p(edes) XVI,
[i(n) a(gro)] p(edes) XXXII .

Per il commento si veda la scheda indicata in bibliografia.

Bibliografia:
Ubi Erat Lupa 13195 (con foto).
– S. Don, I. Feier, M, Świerk, Terminus sepulcralis of Sextus Caesernius from S. Canzian d’Isonzo, in FRAMMENTI EPIGRAFICI INEDITI DA AQUILEIA – 2, a cura di S. Magnani, “Quaderni Friulani di Archeologia”, XXXI – N. 1 – DICEMBRE 2021, pp. 146-147 (con foto), vai a >>>>>>>>>>

Autore: Alessandra Gargiulo

Periodo Storico: Età Romana
Localizzazione Geografica
Visualizzazione delle schede relative a contesti archeologici visibili nell'arco di 5 km dalla località di partenza