Nel 1963, dopo un violento nubifragio che causò una piena del torrente Rosandra, tra i detriti fuoriusciti dall’Antro (Catasto Grotte n. 76) furono recuperate davanti all’imboccatura della cavità numerose monete romane in bronzo.
Non si conosce il loro numero preciso: sono stati censiti 30 assi ma è probabile che molti altri esemplari siano andati dispersi.
Si tratta di materiale numismatico cronologicamente omogeneo che copre il periodo da Tiberio (34-37 d.C.) ad Adriano (125-128 d.C.).

Fonte: www.ipac.regione.fvg.it

 

Periodo Storico: Età Romana
Localizzazione Geografica
Visualizzazione delle schede relative a contesti archeologici visibili nell'arco di 5 km dalla località di partenza