concordia

L’area, oggetto di indagine archeologica realizzata a più riprese nel 1998, nel 2007, nel 2010 e infine nel 2016, è posta nel settore nord-orientale della città romana, in corrispondenza di una delle postierle minori che si aprivano lungo l’antica cinta muraria della colonia di Iulia Concordia, presso l’attuale via Faustiniana.
Le diverse indagini condotte, che verranno di seguito illustrate 1, hanno messo in luce la metà occidentale della porta, ovvero quella interna alla città, una piccola parte delle mura di cinta, un segmento della strada basolata e della sottostante cloaca. La porta in laterizi, a pianta quadrata con due fornici allineati, si apriva sulle mura individuate per brevi tratti da entrambi i lati. All’interno della cinta, è stata indagata parte della via basolata, un decumano, mentre all’esterno si estendeva una zona di bassura interessata da opere di bonifica immediatamente precedenti alla realizzazione delle strutture. Al di sotto del decumano correva una cloaca con copertura a volta che, al di fuori delle mura, lasciava il posto ad un fognolo in mattoni.

Leggi tutto: La cloaca nell’area archeologica della Porta Urbis

Autori: Veronica Groppo, Elena Pettenò, Giovanna Maria Sandrini

in “I sistemi di smaltimento delle acque nel mondo antico” a cura di Maurizio Buora e Stefano Magnani, Antichità AltoAdriatiche Vol. LXXXVII, Editreg 2018.

Periodo Storico: Età Romana
Localizzazione Geografica