Situato a Pozzuolo del Friuli, presso l’area dei Castellieri e il Museo della Memoria Contadina, il Centro Visite Storico Archeologico consente al visitatore di scoprire la storia antica del territorio comunale con particolare riferimento al sito di epoca neolitica individuato nella frazione di Sammardenchia.
Il sito di Sammardenchia si presenta come uno tra i siti più importanti in Italia e in Europa e moltissimi sono stati i materiali rinvenuti durante le decennali ricerche scientifiche.
L’obiettivo del Centro Visite Storico Archeologico è quello di promuovere e valorizzare le importanti scoperte riguardanti la preistoria del Friuli e per questo motivo l’allestimento ha precise funzioni didattiche che favoriscono la scoperta e l’apprendimento soprattutto da parte dei più piccoli.
Il percorso di scoperta del Centro Visite Storico Archeologico è strutturato in due momenti di visita: la visita guidata alle sale espositive in cui osservare i materiali storico-archeologici e, con l’aiuto delle spiegazioni fornite dagli operatori museali, rivivere la preistoria attraverso le suggestive ambientazioni e l’osservazione dei reperti oltre alla possibilità di manipolare le copie e le ricostruzioni di antichi manufatti; il secondo prevede i laboratori di archeologia sperimentale, un momento fondamentale in cui diviene protagonista il “saper fare”, in uno stimolante confronto con le tecnologie più antiche che dovranno essere apprese e padroneggiate per riprodurre oggetti e manufatti con metodi più simili possibile agli originali preistorici.
Il Centro Visite permette di immergersi nella preistoria attraverso i suggestivi plastici che ricostruiscono gli ambienti neolitici e le coinvolgenti riproduzioni che è possibile “toccare con mano”: un modo dinamico ed efficace di fare didattica, in cui tutti i sensi vengono coinvolti.
La fruizione dei contenuti è arricchita e completata dagli innovativi e coinvolgenti laboratori didattici di archeologia sperimentali, in cui, attraverso la sperimentazione diretta, si comprendono tecniche e dinamiche legate alla sopravvivenza e alla produzione di manufatti di diverso uso.
Tutte le attività didattiche sono state studiate partendo dal dato archeologico rinvenuto durante le ricerche scientifiche e, nella loro funzione didattica, consentono di realizzare un piccolo erbario delle piante coltivate nel villaggio neolitico; riprodurre un plastico ricostruttivo del villaggio stesso; manipolare l’argilla per produrre vasi e idoli; lavorare correttamente la lana e produrre un tessuto attraverso la ricostruzione di piccoli telai verticali; produrre il pane utilizzando macine in pietra; sperimentare l’attività di ricerca scientifica praticata dagli archeologi, sia attraverso attività di scavo archeologico simulato “sul campo” che attraverso l’analisi e la classificazione di reperti diversi per materiale e epoca.
Una sezione del Centro Visite Storico Archeologico è dedicata alla Protostoria locale con l’allestimento di una sala in cui il visitatore può comprendere le caratteristiche di un insediamento del periodo, il Castelliere, e i materiali che venivano utilizzati nell’epoca. Dal Centro Visite è possibile effettuare un’escursione libera o guidata sulle alture dei Castellieri di Pozzuolo del Friuli per comprenderne le caratteristiche ancora evidenti.

Info:
Pozzuolo del Friuli – Via delle Scuole
telefono (0039) 347 4406788 – (0039) 0432 669014
orari: Da ottobre a giugno, la prima domenica del mese 15.30-17.00, apertura su richiesta in altri giorni e orari.
Da ottobre a giugno, la prima domenica del mese ingresso gratuito, visita guidata all’esposizione e un laboratorio didattico, mezza giornata € 6,00, visita guidata all’esposizione e due attività didattiche giornata intera € 11,00; intero € 3,00
Servizi offerti: visita guidata, visita guidata ai Castellieri di Pozzuolo del Friuli, attività didattica, laboratorio didattico di archeologia sperimentale, percorsi tattili, bookshop.
Tempo medio di visita 1 ora e 30 mnuti
Accesso garantito ai diversamente abili.

Fonte: www.provincia.udine.it/musei

Periodo Storico: Preistoria
Localizzazione Geografica