Nel settembre del 1973 fu consegnato al Museo di San Vito da Addone Grillo un nucleo di materiali di età romana (inv. 113.594-113.610), rinvenuti in superficie in seguito ad aratura presso Pravisdomini.
Il materiale, che comprende un campanello bronzeo, appare riferibile ad una struttura abitativa o ad una vera e propria villa rustica.
Il sito va probabilmente identificato con uno dei due affioramenti di materiali di età romana segnalati lungo il tracciato della SP 1 Val d’Arzino, a est e a sud di Pravisdomini (Pettarin, Tasca 1994, pp. 25 e 65-66; Tirone 1994; Destefanis 1999, p. 93, n. 116), e più verosimilmente con quello più orientale, la cui individuazione secondo notizie orali sarebbe avvenuta appunto negli anni ’70 e che comprendeva probabilmente anche tracce funerarie (Tirone 1994).

Localizzazione puntuale non verificabile.

Fonte: M_e_t_a_l_l_i_a_n_t_i_c_h_i_del_Museo_di San Vito al Tagliamento, di Annalisa Giovanni e Giovanni Tasca.

Periodo Storico: Età Romana
Localizzazione Geografica