centa

A Reana, nel centro del paese, in un’area leggermente sopraelevata intorno alla chiesa di San Felice e San Fortunato martiri si legge ancora chiaramente la presenza di una centa, sebbene non si siano conservate le strutture murarie.
centaLa cortina non viene citata dai documenti storici, l’unica menzione è quella di autore anonimo in un articolo del 13.9.1938 in “Reana del Rojale e la sua antica chiesa, dove si precisa che “nel 1311 nel mezzo della centa sul luogo dove sorgeva una cappella primitiva venne eretta una chiesa vasta e bella di cui le vestigia che rimangono nell’ampliamento attuale di XVIII secolo lasciano intravedere la struttura.”
Il campanile a torre, nato separato dall’edificio religioso e quindi inglobato durante gli ampliamenti, potrebbe essere stata una torre d’avvistamento, considerando la struttura a torre, la posizione e l’accesso collocato a 3,5 m di altezza.
Il Catasto Napoleonico, oltre a mostrare una forma quasi circolare dell’area intorno alla chiesa e la possibile presenza di una doppia cortina, con al centro un fossato (oggi riempito e occupato dalla strada), testimonia la presenza di alcuni edifici all’interno dell’area della centa, in seguito smantellati.
La centa di Reana, sebbene non sia documentata da fonti d’archivio, risulta ancora chiaramente leggibile.

Fonte: www.ipac.regione.fvg.it

Info:

Periodo Storico: Basso Medioevo
Localizzazione Geografica