La prima edificazione dell’antica pieve di San Martino d’Asio risale probabilmente all’VIII-IX secolo, ma le prime notizie storiche certe risalgono al 12 marzo 1186.
La chiesa attuale fu costruita nel 1503 sulle fondamenta di un precedente sito religioso. La recente scoperta di un affresco, situato nella parte absidale e databile ai primi del XV secolo, fa propendere gli storici a considerare la chiesa parte di un nucleo precedente di almeno un secolo. Si presenta in uno stile misto di gotico e di moderno ed è preceduta dal caratteristico porticato ad archi in pietra e tutto sesto di fattura più recente.
Il piccolo campanile a vela impreziosisce la facciata principale.
Spicca per bellezza di fattura l’altare maggiore di San Martino (1525 – 1528) opera dello scultore Giovanni Antonio Pilacorte da Carona. Raggiungibile percorrendo un breve sentiero naturalistico, è stata oggetto di recentissimi interventi di restauro che l’hanno riportata all’antico splendore.

Bibliografia:
Luoghi di culto e organizzazione del territorio in Friuli Venezia Giulia tra VII e VIII secolo, (Aurora Cagnana), pp.93-122, in “Le chiese rurali tra VII e VIII secolo in Italia settentrionale” a cura di Gian Pietro Brogiolo
https://www.fondoambiente.it/luoghi/pieve-di-san-martino-d-asio

Info:
SP22, 33090 Vito D’asio PN

Autore: William Sambo

Immagini:  http://www.comune.vitodasio.pn.it/

Periodo Storico: Basso Medioevo
Localizzazione Geografica