Insediamento (F14 III NO, m 500 ca), tombe di periodo romano , rinvenimento casuale da scasso, 1840 e 1847, saggi di scavo, 1886.
Durante la costruzione della nuova strada che porta a Paluzza, nei pressi del borgo di Chiusini, vennero in luce alcuni scheletri allineati e una tomba in muratura che conteneva ossa e frammenti metallici, datata dal Gortani all’epoca romana e dal Brozzi all’epoca longobarda.
Durante l’aratura di un campo vicino all’area precedente si trovarono due stipiti di pietra a forma di mezze colonne; il Gortani, fatti qui alcuni saggi di scavo nel 1886, vi scoperse un muro con tracce d’incendio e accanto raccolse un’ansa d’anfora, tre frammenti di patere e uno di vetro, nonché ossa umane gettate alla rinfusa. In seguito ad un ulteriore ritrovamento di una moneta di bronzo di Adriano fu possibile datare il sito all’età romana e ipotizzare qui un sobborgo di Iulium Carnicum.

Bibliografia:
GORTANI 1892, p.54; GORTANI 1897, p.30 s. nota 2; MORO 1956, p.120; BROZZI 19812, p.63; GIORGESSI 1991-92, p.139 ss.

Periodo Storico: Età Romana
Localizzazione Geografica