In un prato vicino alla roggia di Aviano, nella zona dove questa sale sopra la riva, fin dalle prime ricognizioni (1978) erano stati notati, affiancati e orientati sul mezzogiorno, diversi rilievi di forma allungata ritenuti delle tombe di età romana.
Controllati ogni anno, nella primavera del 2002 si è dovuto constatare che i tre rilievi piu evidenti erano stati da poco “cancellati”, e con ciò consentendoci il recupero, alla base dei rilievi asportati, di alcuni piccoli frammenti ceramici, di diverse borchiette
in ferro, di un anello in ferro con castone e di una cuspide di lancia in ferro.
Pertanto con questo di documentare, anche se non stati osservati elementi più specifici, che i piccoli tumuli erano tombe a incinerazione dell’età della Romanizzazione.

Fonte: Le principali evidenze funerarie (II sec. a.C. – VI sec d.C.) ritrovate dal Gruppo Archeologico Cellina Meduna, a cura di A. D’Agnolo, S. De Paoli, P. Tommasini, E. Dusso.

Bibliografia: Le uniche notizie in D’AGNOLO & ALII 2006.

Periodo Storico: Età Romana
Localizzazione Geografica