È utile sapere che, nel secolo scorso a cavallo degli anni ’80, gli agricoltori avevano favorito l’emergere dei reperti archeologici dal
terreno con arature molto profonde e con l’eliminazione dei prati stabili.
Appassionati di archeologia ne hanno approfittato per trovare e per identificare molti siti che hanno aumentato e migliorato la conoscenza della storia e della preistoria friulana.
Alcuni siti già scarsi e poco consistenti sono spariti negli anni seguenti per l’uso di mezzi agricoli sempre più pesanti e potenti e per l’uso del frangizolle.

Una panoramica di questi ritrovamenti viene illustrata in “Notizie archeologiche” nel n. 2 del 2022 di Sot la Nape della Società Filologica Friulana; vedi allegato: Sot la Nape n 2 del 2022 da pag 25 a 29

Periodo Storico: Preistoria
Localizzazione Geografica