Necropoli (?) (F13 II NE, 46°25’20″N, 0°28’32″E, m 731), rinvenimento casuale da scasso 1968-1983, indagine estensiva 1994; i materiali archeologici recuperati sono stati depositati al Museo Civico Archeologico di Zuglio.
Nel terreno di proprietà della famiglia Tomat, durante lo sbancamento per la costruzione di una casa, vennero alla luce alcuni oggetti che furono subito identificati come molto antichi. Lo studio condotto dal prof. Vinko Sribar, dell’Università di Lubiana, portò all’identificazione di tre corredi sepolcrali datati La Tene C 2 (fine III-inizi II secolo a.C.).
La mancanza di ceneri od ossa ha però messo in dubbio che si tratti di tombe. Nella prima deposizione sono state trovate tre punte di lancia in ferro; nella seconda una spada di ferro ritualmente ripiegata, quattro frammenti di fodero e due punte di lancia; infine nella terza sono stati trovati una punta di lancia e un coltellino-rasoio.  Gli oggetti erano avvolti da uno strato di terra rossa.
L’indagine di superficie condotta dai tecnici del C.N.R. di Roma ha rilevato altre strutture sotterranee.
Si ha inoltre notizia di altri ritrovamenti avvenuti nella zona e ora purtroppo non più rintracciabili.
Negli anni 1968-69 furono rinvenute delle cuspidi di lancia ed una punta di giavellotto in ferro.

Bibliografia:
VANNACCI LUNAZZI et al. 1992, p.29 (fig. p.28); GIORGESSI 1991-92, p.106; SRIBAR 1994, p.25 ss.

Periodo Storico: Protostoria
Localizzazione Geografica