A sud della chiesa parrocchiale del capoluogo, in località Curs, sono state rinvenute 5 tombe scavate nella roccia calcarea, sicuramente un tempo ricoperte da lastre che non sono mai state ritrovate.
Anche in località Clapò, sopra l’abitato di Chiauians, a nord di Lauco, si possono ammirare altre 3 tombe, anch’esse scavate nella viva roccia.
Lungo la strada che porta a Vinaio (F13 II NE, 46°25’37″N, 0°29’22″E, m 850 ca) si trovano tre tombe simili a quelle della località “Muris”, scavate nella roccia e con orientamento N/S, purtroppo senza corredo.
Per lungo tempo tali tombe furono considerate preromane, ma a seguito della campagna di scavi condotta dal Centro Regionale di Catalogazione e Restauro del FVG nel 1989, sono state collocate in epoca altomedioevale (V-VI secolo d.C.) ed attribuite a popolazione autoctona.

Bibliografia:
MARINELLI 1898, p.250; LAZZARINI 1900, p.6; MORO 1956, p.139; MIOTTI 1977, p.81, nota 4; MONTINA 1981, p.10 ss.; GIORGESSI 1991-92, p.107.

Periodo Storico: Alto Medioevo
Localizzazione Geografica