remanzacco

Tra Remanzacco e Campeglio, in aperta campagna, c’è una località chiamata Bergum. Il sito sul quale oggi sorge la casaforte del Bergum, molto probabilmente, è lo stesso citato in un documento del 1275. In questo anno il Patriarca aquileiese diede alcuni feudi e due mansi in Bergogna ad Anicio, figlio di Betina di Cividale.
Sul luogo, nel 1300, doveva esserci più di una casa essendo citata in un documento come villa Bergogna. Una pietra, inserita alla base del contrafforte posto a sostegno di un lato dell’edificio principale entro la cinta, reca assieme alla data 1500 e alla scritta Bergamo uno scudo sagomato con una strana croce; di conseguenza, l’edificio sicuramente esisteva nel 1500 anche se in parte presenta strutture più antiche.
Fin da epoca imprecisata appartenne ai Calderini dai quali, nel 1770, passò ai Serafini.
Attualmente la casa fortificata è costituita da un recinto murato con all’interno il fabbricato dominicale, alcune pertinenze ed una torre annessa all’antico ingresso che in origine si trovava spostato a sinistra nel fabbricato caratterizzato da un arco a sesto ribassato di fattura piuttosto antica.
Resti di una cinta muraria più esterna emergono ancora dai circostanti terreni coltivati. In un ambiente ora adibito a cucina “storica”, durante i lavori di svuotamento delle volte a crociera della stanza, è stato rinvenuto un lacerto di affresco raffigurante il leone di San Marco. Pare evidente che questa fosse stata costruita in un momento successivo rispetto all’affresco.

Bibliografia:
Miotti T. 1988, Le giurisdizioni del Friuli orientale e la Contea di Gorizia, volume III, pp. 71-75;
consorziocastelli.it; casafortebergum.it;
G.M. Del Basso, Bergamo=Bèrgum o Bèrgum=Bergamo?, “Sot la nape”, XXVI, 1974, 1, pp.55-58;

Info:
Via Bergum 3, 33047 Remanzacco (Ud).
Dall’uscita del casello autostradale Udine-Nord oppure da Udine città si raggiunge in circa 10 Km Povoletto. Si prosegue in direzione Faedis e a Ronchis si devia in direzione Campeglio. Dopo il ponte sul fiume Grivò, a circa 300 metri sulla destra c’è la strada bianca interpoderale che porta alla Casaforte di Bergum.
Oggi è sede di un B&B e di un agriturismo e vengono anche organizzate visite guidate con gruppi (minimo 20 persone).
Tel. +39 0432 711137; info@casfortebergum.it

Autore: Valentina Flap
Immagine tratta da consorziocastelli.it

46°07’29.9″N 13°20’35.2″E

 

Periodo Storico: Basso Medioevo
Localizzazione Geografica